Venezia, la città sull'acqua (e le isole)

Le gondole veneziane di fronte alla Basilica di San GiorgioVenezia è da sempre considerata una città unica al mondo ed è vero! In nessuna città al mondo si riescono vedere case e palazzi gotici che sembrano letteralmente sospesi sull'acqua. In questa città non si vedono strade larghe ed affollate piene di autovetture ma canali d'acqua e l'unico mezzo di locomozione sono i vaporetti, barche e motoscafi. Girare a piedi nel centro di Venezia significa districarsi in un vero e proprio labirinto di calle, corridoi, sottopassaggi, ponticelli. E' un luogo affascinante che lascia a bocca aperta per quel sapore di mistero e di antico che si respira nelle vie della città. L'atmosfera un po' malinconica e al tempo stesso romantica di Venezia fa innamorare chiunque venga a visitare questa città sull'acqua. Non dovrei neanche dire cosa bisogna visitare a Venezia perchè ormai è così famosa che ormai è conosciuta e rinomata in tutto il mondo. Un turista medio che viene in Italia per la prima volta difficilmente dal suo tragitto farà a meno di fare una visita a Venezia perchè è diventata una meta di prim'ordine soprattutto per la sua unicità di città sull'acqua e il fascino delle suoi canali e dei suoi monumenti. Per le peculiarità urbanistiche e per l'inestimabile patrimonio artistico, Venezia è universalmente considerata una tra le più belle città del mondo ed è annoverata tra i patrimoni dell'umanità tutelati dall'UNESCO: questo fattore ha contribuito a farne la seconda o la terza in competizione con Firenze, città italiana dopo Roma con il più alto flusso turistico, in gran parte dall'estero.
Qui di seguito vi elenco le principali attrazioni turistiche di Venezia:

Scorcio di Piazza San Marco con il campanile Il cuore della città di Venezia è Piazza San Marco, per definizione l'unica a meritarsi il nome di piazza: le altre piazze sono chiamate infatti "campi" o "campielli". La Basilica di San Marco appare al centro della piazza, colorata d'oro e rivestita da mosaici che raccontano la storia di Venezia, assieme ai meravigliosi bassorilievi che raffigurano i mesi dell'anno. Sopra la porta principale, i quattro cavalli bronzei di Costantinopoli, (sono copie: gli originali sono nel museo di San Marco) ricordano la quarta Crociata del 1204. La sua forma a croce greca è sovrastata da cinque enormi cupole. È la terza Basilica dedicata a San Marco che sorge in questo luogo: le prime due andarono distrutte. Pare che questa versione sia stata ispirata dalla chiesa dei Santi Apostoli di Costantinopoli. L'interno è rivestito di mosaici a fondo oro che raffigurano passi biblici e allegorici. Inizialmente, era la cappella dei Dogi della Repubblica di Venezia.

Il Palazzo Ducale sorge a fianco della Basilica: a unirli, la Porta della Carta, opera di Bartolomeo Bon, che oggi è l'uscita del museo di Palazzo Ducale. L'ingresso principale è sul lato che guarda alla laguna. Sede del governo della Serenissima, è stato costruito nel XV secolo con marmi d'Istria. Qui sorgeva un castello, poi dato alle fiamme per far uscire Pietro IV Candiano che vi aveva trovato rifugio durante una sommossa. Ora il Palazzo è un museo, con opere dei migliori artisti veneziani: la Biblioteca Sansovina, che si trova al suo interno, ospita delle mostre temporanee. Da vedere la Sala del Maggior Consiglio, che per secoli fu la più grande sede di governo del mondo, il Ponte dei Sospiri, le carceri e i Piombi.

Di fronte al Palazzo Ducale sorge il campanile di San Marco: costruito nel 1173 come faro per i naviganti, fu restaurato da Bartolomeo Bon nel XV secolo. Crollò il 14 luglio 1902 e venne interamente ricostruito. La loggetta in marmo rosso di Verona è un'opera di Jacopo Sansovino, e su di essa si trovano i bassorilievi che raffigurano allegorie con le imprese della Repubblica del Leone.

Il Ponte di Rialto collega i sestieri di San Polo e di San Marco. Un altro simbolo della città è il Ponte di Rialto: opera di Antonio Da Ponte, sorse nel 1591. Costituiva l'unico modo di attraversare il Canal Grande a piedi: infatti, rimase l'unico ponte fino al 1854, quando fu costruito il Ponte dell'Accademia (attualmente esistono anche il ponte degli Scalzi e il ponte della Costituzione). Sui lati del corpo centrale si trovano negozi di lusso mentre, alla fine del ponte, nel sestiere di San Polo, la pittoresca pescheria e la chiesa di San Giacomo di Rialto.

Altri importanti monumenti veneziani sono l'Arsenale, la chiesa di Santa Maria della Salute, la basilica di Santa Maria gloriosa dei Frari, le sinagoghe del Ghetto. Da non dimenticare inoltre le isole della Laguna Veneta come Murano, famosa per il plurisecolare artigianato della lavorazione del vetro, Burano, nota per le sue tipiche case vivacemente colorate, ma anche per la secolare lavorazione artigianale dei merletti e Torcello costituita da un'inestimabile patrimonio archeologico.

[Fonte: Wikipedia]


Un piccolo canale di VeneziaAlcuni consigli: Venezia è una città carissima, tra le più care d'Italia insieme a Firenze e Roma e quindi il turista poco preparato rischia di spendere un sacco di soldi e non riuscire ad affrontare bene la propria vacanza. Ci sono però alcuni metodi che permettono di affrontare una vacanza piacevole senza troppi problemi ad un costo ragionevole. Prima di tutto bisogna decidere quanti giorni stare e secondo me la scelta più ponderata è quella di fermarsi 4 giorni (3 notti). 2 giorni pieni a Venezia sono sufficienti per una "banale" visita dei monumenti e i luoghi più importanti mentre 1 giorno lo consiglierei vivamente per una visita alle isole di Murano e Burano (se riuscite anche Torcello). Ovviamente se volete fare una visita più approfondita di Venezia visitando chiese meno conosciute, musei e quartieri periferici ci vuole almeno una settimana.

Dove dormire? Se volete risparmiare veramente non dormite a Venezia ma nella vicina Mestre comodissima per gli spostamenti. Un hotel 3 stelle dignitosissimo si può trovare intorno ai 70/80 euro a notte per una camera doppia compresa la prima colazione. La maggior parte degli hotel di Mestre si trovano in via S.Marco che è comodissima per prendere un bus e raggiungere Venezia Piazzale Roma in soli 10 minuti. Inoltre vi risparmierete un bel problema: l'auto. L'auto potete lasciarla a Mestre nei parcheggi gratuiti degli hotel invece di spendere la bellezza di 20 euro al giorno nel parcheggio multipiano di Venezia.
Trasporti: oltre al bus per raggiungere il Piazzale Roma che è la base di partenza per qualsiasi visita di Venezia, occorre sapere che per spostarsi in Venezia bisogna prendere i vaporetti, imbarcazioni di media grandezza per il trasporto di persone tra i canali della città. Nelle biglietterie sono in vendita biglietti validi per 24/48/72 ore oppure per una intera settimana. In relazioni a quanto vi fermerete è opportuno comprare questi biglietti elettronici che sono delle specie di abbonamenti molto comodi perchè per tutta la durata del biglietto potrete effettuare tutte le corse che volete. Nel momento in cui scrivo il biglietto da 72 ore mi è costato 33 euro a persona che inizialmente può sembrare caro ma mi ha permesso di girare in lungo e in largo per la città (isole di Murano e Burano comprese) senza costi aggiuntivi! Oltretutto il biglietto valido per una sola ora a Venezia costa ben 6,50 euro e quindi potete fare presto i conti!
Mangiare e bere: parte dolente della vacanza in quanto ogni ristorante e/o pizzeria a Venezia è caro tranne poche rare eccezioni. Anche il semplice girare a passeggio può essere caro perchè le bottigliette d'acqua possono arrivare a costarvi fino a 3 euro! Un buon consiglio che posso darvi è quello di andare a comprarvi un po' di cose in supermercato (per fare un esempio c'è la Coop in fondo al molo di partenza dei vaporetti del Piazzale Roma). In questo modo potete sedervi in una panchina e potete farvi pranzo spendendo pochi soldi. Oppure potete comprarvi della frutta nel coloratissimo mercato vicino al ponte di Rialto. Alla sera puntate sulle pizzerie che sono un po' meno care dei ristoranti e se volete risparmiare non andate nelle zone più turistiche come ai bordi del Canal Grande. Altra ottima soluzione e di spostarvi in bus sempre con il solito biglietto fino alla vicina Mestre, mangiare bene spendendo la metà rispetto a Venezia e poi ritornare in città per una bella passeggiata notturna.


Visita la Galleria Fotografica Visita la galleria di Venezia: clicca qui

 

Altre foto qui sotto:

Particolare della facciata della Basilica di San Marco Il Ponte di Rialto
Artigiano che lavora nella tecnica del vetro soffiato I vivaci colori di Burano
Via di case colorate a Burano Una maschera di Venezia

Sei qui: Home > Viaggi > Venezia, la città sull'acqua (e le isole)